LA SINISTRA MENTE ANCORA E LA LEGA NORD INSORGE: EMERGENZA ABITATIVA ALLE STELLE E LA GIUNTA FOIS PENSA AD OSPITARE MIGRANTI

Non ci sono strutture idonee per ospitare migranti nel nostro territorio, così rispondeva il Primo Cittadino alle istanze poste dai Consiglieri Comunali della Lega Nord e invece non è così.

Abbiamo appreso dal sito del Comune di Senago che presto arriveranno diverse persone anche nella nostra città.

Il Sindaco Lucio Fois ha sempre risposto ai nostri appelli, dicendo che la Lega Nord non doveva preoccuparsi, poiché nel Comune di Senago non c’erano strutture idonee per ospitare nessuno, ma a quanto pare ancora una volta il Sindaco ci ha MENTITO.

L’emergenza abitativa è alle stelle e la Giunta Fois non se ne occupa da sempre, ma Comuni Insieme, Azienda Consortile alla quale Senago aderisce, ha partecipato ad un bando emanato dal Ministero dell’Interno che garantisce le seguenti attività: accoglienza materiale, mediazione linguistica-culturale, orientamento e accesso ai servizi del territorio, formazione e riqualificazione professionale, orientamento e accompagnamento all’inserimento lavorativo, orientamento e accompagnamento all’inserimento abitativo, orientamento e accompagnamento all’inserimento sociale, orientamento e accompagnamento legale, tutela psico-socio-sanitaria.

Le domande sorgono spontanee: chi sono queste persone che arriveranno a Senago, perché la sinistra ( al Governo con Renzi e all’amministrazione di Senago con Fois ) danno risposte sempre e solo alle esigenze abitative di accoglienza e integrazione di migranti e non dei loro cittadini?

La Lega Nord che da sempre manifesta una chiara e lineare posizione sul tema immigrazione attraverso l’azione politica del suo Segretario Federale Matteo Salvini, protesta anche a Senago: vogliamo fare chiarezza e avere risposte su quanto accadrà a sul nostro territorio e troviamo paradossale che la sinistra al governo della città continui a dare risposte ad altri e non ai senaghesi, prima la nostra gente !

gruppo consiliare Lega Nord Senago